Mostri

I Mostri sono opere collettive realizzate su carta della più povera con l’ausilio di penne, pennarelli, matite o qualsivoglia strumento grafico.

I Mostri hanno vita propria.

La procedura tradizionale prevede che ciascun disegnatore partecipante ignori ciò che gli altri hanno prodotto o produrranno.

Chi inizia disegna la testa in alto sul foglio, poi piega il foglio così da coprirla, premunendosi di lasciare scoperto soltanto un elemento per poter continuare. Quindi passa il foglio ad un altro volontario.

Il secondo fa il busto, e piega la sua parte.

Il terzo fa il ventre. Il quarto le gambe.

Esistono procedure non tradizionali che prevedono maggiori livelli, un andamento inverso o lo scorrimento orizzontale invece che verticale.

Per estensione, alla categoria Mostri appartengono tutte quelle altre creature perlappunto mostruose, che vengono generate su carta o in altra forma.

Sul nostro pianeta sopravvivono oramai soltanto pochissimi Signori dei Mostri, individui capaci di generare e controllare tali eserciti eterogenei. Noi a BR ospitiamo uno dei più illustri, Zolletta.

approfondimento:

I surrealisti si avvalevano di diverse tecniche per far in modo di attivare il loro inconscio, una di queste è il cadavre exquisi (cadavere squisito), tecnica basata sulla casualità e sulla coralità, che prevede la collaborazione di più artisti: uno di essi comincia l’operazione tracciando un disegno, una figura, che deve essere ignorata dagli altri, poi il foglio deve essere passato a tutti i partecipanti, uno per uno, i quali a loro volta faranno una figura, e così via. Questa tecnica era utilizzata dai surrealisti anche in ambito poetico, ovvero aggiungendo uno per uno una parola, ignorando lo scopo finale dei singoli. Il nome della tecnica deriva infatti da una poesia surrealista: “Il cadavere squisito berrà il vino nuovo”.

vedi anche:

http://it.wikipedia.org/wiki/Surrealismo

racconto – I Mostri, vero lusso per l’Immaginazione.

poesia – Monster in the Media.

Annunci

3 thoughts on “Mostri

  1. Pingback: Mille occasioni di sporcarsi le mani |

  2. Pingback: Tutti i Mostri della Festa dei Mostri |

  3. Pingback: SNatura secondo weekend | art human dream

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...