Abbandonare le foto è un atto d’inciviltà.

RdFS-web

Parte una nuova iniziativa, rivolta a tutti i creativi con qualche foto sbagliata nel cassetto. Un’altra forma di riciclo ed un altro modo di sporcarsi le mani.

La foto è un oggetto, non è solo immagine, e come tale ha una componente sensoriale completa: ha colore, forma, consistenza, odore, sapore (!) e se la manipoli anche un suono. Come tale è un veicolo perfetto per la memoria, che si aggancia proprio ai sensi meno sviluppati nell’uomo; la memoria che cambia, malgrado non sempre ce ne rendiamo conto, la memoria imperfetta, corrotta, la memoria difettosa che fa del proprio difetto la funzione primaria della propria bellezza.  Il momento fermato nella nostra memoria non è mai fermo, cambia quando cambia la nostra prospettiva su di esso: ricordo il momento quando m’innamorai di una ragazza solo vedendola passare, lo fermo nella mia testa, lo studio bene e guardo il cielo di quel lontano passato ed il cielo… è d’oro! Certamente non era d’oro, ma così lo ricordo.

Così si stabilisce a volte uno sfasamento fra foto e ricordo, una distanza che possiamo colmare facilmente costruendo ponti e proponendo atti interpretativi – che poi sono atti creativi – e la cosa più facile è farlo con quelle foto sbagliate che non coincidono con la realtà che abbiamo visto ed immaginato, facendo di quelle foto un nuovo momento, una nuova memoria, un nuovo piccolo istante di mondo fotografato non già dai nostri occhi ma assemblato dalle nostre mani. Diamo così una seconda possibilità a quelle foto abbandonate e la diamo anche a noi stessi.

Tecnicamente lo possiamo fare in molti modi diversi: sbizzarritevi!

su questo blog, vedi:

Fabrizio BelliniRitocchi di Foto Sbagliate.

Chiara DionigiRitocchi di Foto Sbagliate.

Per concludere, comunichiamo che è partita la campagna per il 5×1000 a Fiorivano le Viole: partecipare non ti costa niente ed è un ottimo modo per sostenere le nostre attività e dare combustibile alla nostra passione.FlV-5X1000-cartolina3-WEB

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...